sperimEstate2014nodate

Stage di formazione e orientamento attraverso la ricerca presso l'Area di ricerca CNR-INAF di Bologna

x320xFacebookpngpagespeedicN9lCYXFWf8

Gli stage, aperti a studenti delle quarte classi delle scuole superiori della regione Emilia-Romagna, durano tipicamente da due a un massimo di tre settimane e si svolgono di norma nel periodo che va da metà giugno a fine luglio. Scarica QUI il poster aggiornato del progetto.

Progetto in partnership con l'Ufficio Stampa - Web TV del CNR

CNR

31 GENNAIO 2018

Stiamo raccogliendo le proposte per l'edizione 2018 di sperimEstate che saranno pubblicate, come al solito, entro il mese di febbraio. Tornate a trovarci per aggiornamenti!

11 DICEMBRE 2017

Online sul sito della web-TV del CNR il servizio realizzato dall'Ufficio Stampa del CNR sulla tre giorni di attività dell'Area della Ricerca di Bologna per le Scuole dell'Emilia - Romagna. Grazie ai colleghi dell'Ufficio Stampa e, in particolare a Gaetano Massimo Macri e Piero Stufara, venuti a Bologna per il servizio.

13 NOVEMBRE 2017

In evidenza. Conclusasi con successo la tre giorni dedicata alle Scuole, organizzata congiuntamente dai tre progetti: Linguaggio della Ricerca, sperimEstate e RM@Schools. Ringraziamo in particolare ragazzi e insegnanti che, nonostante lo sciopero dei mezzi di trasporto, hanno partecipato numerosi all'incontro conclusivo di sperimEstate 2017, svoltosì venerdì 10/11 pomeriggio. QUI. il saluto che la rappresentante dell'Ufficio Scolastico Regionale, Dott.ssa Chiara Brescianini, ha inviato come conclusione all'incontro di sperimEstate e, più in generale, di tutta la tre giorni. QUI le slide della presentazione introduttiva, a cura di Mila D'Angelantonio e Giorgio Lulli.


GRAZIE A TUTTI COLORO CHE HANNO CONTRIBUITO AL BUON ESITO DEL PROGETTO - TUTOR, RAGAZZI, INSEGNANTI, GRUPPO DI COORDINAMENTO DI SPERIMESTATE- E ARRIVEDERCI ALLA EDIZIONE 2018!

Ricordiamo ancora una volta la pagina con una serie di lavori prodotti dai ragazzi durante gli stage 2017.

crop1

Immagini dagli stage 2017

IMMAGINI VARIE DAGLI STAGE 2017

Fotografie di Francesca Alvisi, Francesco Manoli, Giorgio Lulli, Paolo Cristofanelli

IMMAGINI DALLO STAGE "SHOOT THE SCIENCE"

Fotografie di Maija Viluma, Liceo Arcangeli, Bologna

IMPORTANTE: NOVITÀ SALIENTI introdotte a partre dall'edizione 2017

Per ciò che riguarda le procedure di partecipazione, le scadenze, fare riferimento alla pagina Partecipare. Tutta la documentazione necessaria si trova sulla pagina Documentazione.

  • Gli studenti di 4a superiore intenzionati a partecipare agli stage fanno domanda e la sottopogono ai tutor scolastici della loro Scuola per approvazione.
  • Ciascuna Scuola può approvare e inviarci un numero massimo di domande. Questo numero viene comunicato, quando è pubblicata la lista degli stage disponibili, come ad es. su questa pagina. (riferita all'offerta 2017)
  • Gli stagisti vengono selezionati dai tutor CNR-INAF che tengono gli stage, sulla base delle domande. In questo processo di selezione è possibile che siano richiesti degli incontri ai candidati.
  • In accordo alla nuova procedura, viene a cadere il criterio di equipartizione dei posti alle Scuole partecipanti, utilizzato nelle edizioni dal 2014 al 2016.
  • Dal 2016 il CNR di Bologna è partner del progetto MIUR OPUS FACERE (OF) -Laboratori Territoriali per l'occupabilità. Ciò comporta che per alcuni degli stage offerti - in particolare quelli ospitati da ricercatori operativi dentro a quel progetto - valga una priorità di accesso per le Scuole che fanno parte della rete OF. Questa condizione è evidenziata nella scheda della proposta di stage.

Per ulteriori informazioni potete accedere alla pagina CONTATTI dove sono riportati i riferimenti dei colleghi del gruppo di coordinamento del progetto. Consigliamo di leggere anche le Raccomandazioni che possono essere scaricate alla pagina Documentazione

NEWS & FACTS

Stage di formazione e orientamento attraverso la ricerca: di che si tratta, finalità

 

Dal 2003, l'Area di Ricerca CNR-INAF di Bologna accoglie studenti del quarto anno delle scuole superiori a svolgere stage estivi presso i laboratori degli Istituti afferenti all'Area. Questi stage, nati per iniziativa di alcuni ricercatori CNR (ricordiamo in particolare Fabio Biscarini, Cristiano Albonetti, Vittorio Morandi), dal 2013 sono stati presi in gestione dalla Commissione Divulgazione di Area, che li ha inquadrati all'interno del Protocollo di Intesa tra l'Area di Ricerca CNR-INAF e l'Ufficio Scolastico Regionale dell'Emilia - Romagna.

Gli stage prevedono che lo studente, o la coppia di studenti (fino ad un massimo per stage che dipende dalla disponibilità del tutor), svolga un piccolo progetto di ricerca, sperimentale/teorico, all'interno di un laboratorio di un Istituto CNR o INAF, seguito da un ricercatore che lo introduce all'attività e gli fornisce gli strumenti necessari per portare a termine il progetto. Gli esperimenti proposti sono pensati tenendo conto delle conoscenze e delle presunte competenze di uno studente di quarta superiore. Essi mirano a far lavorare quest'ultimo in piena sicurezza, ma con un ampio margine di autonomia. Lo studente ha così modo di sperimentare diverse soluzioni, di commettere errori e correggersi, sviluppando così le capacità inventive, critiche ed analitiche che rappresentano il bagaglio fondamentale di ogni ricercatore.

Dal 2017, con l'entrata in vigore dell'alternanza scuola-lavoro (ASL) obbligatoria, è stato introdotto un processo di selezione degli stagisti da parte dei tutor CNR-INAF, basata sulla presentazione di una domanda. Questo per salvaguardare la mission degli stage che è quella di rivolgersi a ragazzi sinceramente motivati a svolgere questa esperienza, vista anche come momento utile per l'orientamento sulle scelte dei futuri percorsi educativi e professionali.

Archivio

Collagehome2017

©2013-2018 page mantained by Giorgio Lulli