sperimEstate2014nodate
sperimEstate2014nodate
AREAgirandola00101400x
simboloCNRbluenobkg
logoINAF2

TUTTA LA DOCUMENTAZIONE CITATA È SCARICABILE ALLA PAGINA Documentazione

IN BREVE

Il numero di posti è determinato dall'offerta che ogni anno ricercatori dell'Area della Ricerca CNR-INAF di Bologna mettono a disposizione su base volontaria.

Una volta nota la disponibilità di accoglienza e raccolte le manifestazioni di interesse da parte delle Scuole, si aprirà la fase di raccolta delle domande di partecipazione, redatte dagli studenti interessati e da loro stessi inviate ai tutor di riferimento della scuola di appartenenza. I tutor scolastici potranno approvare e spedirci un numero massimo di domande per ciascuna Scuola. Tale numero sarà comunicato su questa pagina una volta nota la disponibilità di stage per l'anno in corso.

IMPORTANTE: per poter inviare domande la Scuola deve essere ubicata nella Regione Emilia - Romagna ed essere convenzionata con l'Area o con l'Istituto che ospita gli stage di interesse. La lista delle Scuole e le informazioni sulle convenzioni in corso è disponibile sulla pagina Documentazione. UNA SCUOLA CHE NON FIGURA IN QUESTA LISTA DEVE CONTATTARCI ENTRO METÀ MARZO PER LA STIPULA DELLA CONVENZIONE.

La selezione degli studenti sarà effettuata dai ricercatori-tutor secondo criteri insindacabili. Nell'ambito del processo di selezione è possibile che siano richiesti degli incontri ai candidati.

Nell'eventualità che si rendano disponibili stage in periodo invernale (febbraio-marzo) l'assegnazione avverrà mediante contatti che prenderemo direttamente con i tutor scolastici delle Scuole.

Invitiamo tutti gli interessati a prendere visione delle raccomandazioni alle scuole, anch'esse scaricabili sulla pagina Documentazione.

Sminolta1305241138001viv

IN DETTAGLIO: PROCEDURE E SCADENZE PER LA PARTECIPAZIONE 2017

 

Entro il 28 febbraio l'Area CNR INAF pubblica su questa pagina la lista degli stage attivati per l'anno corrente.

Entro il 15 marzo le scuole interessate a partecipare inviano per e-mail all'Area CNR-INAF, una manifestazione di interesse, corredata di un modulo con i dati di contatto della Scuola. Questo vale per TUTTE le scuole, anche quelle che hanno già in essere una convenzione con l'Area CNR-INAF. L'INVIO DELLA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE E DEI DATI DI CONTATTO AGGIORNATI E' CONDIZIONE NECESSARIA PER POTER PARTECIPARE AL PROGETTO.

Entro il 5 aprile i tutor scolastici raccolgono, pre-selezionano e inviano le domande di partecipazione degli studenti interessati agli stage. GLI STUDENTI INTERESSATI A PARTECIPARE AGLI STAGE DOVRANNO PERTANTO SOTTOMETTERE PER APPROVAZIONE LE LORO DOMANDE A UNO DEI TUTOR SCOLASTICI DELLA SCUOLA DI APPARTENENZA (consulta sulla pagina Documentazione la lista delle scuole convenzionate). Ogni scuola potrà inviare un numero massimo di richieste, che sarà comunicato su questa pagina.

Entro la stessa data deve essere sottoscritta dalle scuole e dall'Area CNR-INAF una Convenzione generale (di durata triennale, rinnovabile). Molte scuole hanno già stipulato nel 2016 convenzioni triennali che, in assenza di cambiamenti che ne rendano necessaria la revisione, avranno valore fino a tutto il 2018. Le scuole che non si trovano tra queste, devono contattarci per la stipula di una nuova convenzione (1).

Entro il 15 maggio l'Area di Ricerca CNR-INAF comunica alle Scuole e pubblica sul sito il risultato dell'assegnazione degli stage. Successivamente alla accettazione vengono stabiliti contatti diretti tra tutor CNR-INAF e stagisti. Da questo momento in poi l'organizzazione pratica degli stage viene gestita nell'ambito di questo rapporto diretto.

PRIMA della data di inizio di ogni stage la scuola e il legale rappresentante dell'Istituto CNR o INAF presso il quale lo studente svolge lo stage, devono aver sottoscritto, per ogni studente partecipante agli stage, un Progetto Formativo. Lo schema di quest'ultimo, fornito nella pagina Documentazione, è sostituibile da documento di analoga finalità proposto dalle scuole.

Nell'arco di tempo che va dall'inizio dello stage a fine luglio si svolgono gli stage. Al termine, e comunque entro la fine di luglio, i ricercatori-tutor inviano ai tutor scolasticI le schede di valutazione degli stagisti. Lo schema di scheda da noi suggerito, può essere sostituito da documentazione analoga proposta dalle scuole. In questo caso le scuole dovranno inoltrarci il loro schema prima dell'inizio degli stage, contestualmente alle procedure di stipula dei Progetti Formativi. A seconda del tipo di stage e degli accordi tra ricercatori-tutor e studenti, potrà essere richiesto che al termine del lavoro gli studenti patecipanti realizzino un prodotto sull'attività svolta, nella forma e con le modalità decise dai tutor dello stage.

Entro il 30 settembre le eventuali relazioni o materiali multimediali prodotti dai ragazzi vengono pubblicati inella pagina Materiale studenti di questo sito.

La partecipazione ad uno stage comporta da parte di ciascuno studente il rilascio di una liberatoria per l'utilizzo di immagini foto-vieo sul sito del progetto. Tali materiali saranno utilizzati al solo fine di pubblicizzazione dell'iniziativa. GLI STUDENTI CHE PARTECIPANO AGLI STAGE DOVRANNO PORTARE LE LIBERATORIE FIRMATE E CONSEGNARLE AI RICERCATORI TUTOR ALL'INIZIO DELLO STAGE.

 

(1) Nel caso di stage offerti da Istituti non ubicati nell'Area della Ricerca del CNR (CNR-IGM e CNR-IRSIG) le convenzioni devono essere stipulate direttamente con gli Istituti in questione.

 

NORME DI SICUREZZA

Gli stage si svolgeranno nel rispetto delle normative di sicurezza che regolano l'utilizzo di locali, laboratori e apparecchiature presenti all'interno degli Istituti del CNR-INAF. Agli stagisti sarà richiesto di firmare la presa visione della documentazione online sulla sicurezza relativa all'Istituto presso il quale svolgeranno lo stage. Sarà inoltre cura di ciascun Istituto informare direttamente gli studenti, tramite brevi incontri che avverranno all'inizio degli stage, sulle norme di comportamento da tenere in caso di emergenza e sui potenziali rischi legati alla frequentazione dei laboratori nei quali opereranno. Sarà infine cura dei tutor organizzare l'attività in modo che qualsiasi operazione che comporta potenziali rischi avvenga con la loro presenza e sotto la loro diretta supervisione. Gli stagisti che abbiano eventualmente seguito presso la scuola di appartenenza corsi sulla sicurezza nei luoghi di lavoro dovranno portare con sè copia dell'attestato relativo e consegnarlo ai ricercatori-tutor all'inizio dello stage.

©2013-2017 page mantained by Giorgio Lulli